La famosa azienda di carte speciali per il packaging di lusso intraprende un nuovo percorso per migliorare i propri impatti


  • Investimenti sostenibili
  • Fedrigoni
  • Italia
  • 2022

Nata nel 1888 da una cartiera di Verona (Italia), oggi Fedrigoni è leader globale sia nel settore delle carte premium per packaging di lusso e soluzioni creative, sia in quello dei materiali autoadesivi premium. Consapevole del proprio impatto sulle comunità e sugli ambienti naturali in cui opera, Fedrigoni ha definito una strategia di sostenibilità verso il 2030. Questo percorso si basa sull’approccio “Making Progress”: la capacità di progredire quotidianamente, in modo misurabile e trasparente, alzando l’asticella del settore e della catena di fornitura. Tra gli obiettivi, c’è anche quello di proteggere la biodiversità. Dal 2021, Fedrigoni ha iniziato a selezionare i fornitori valutando l’esistenza di progetti di ripristino e conservazione della biodiversità nelle foreste da cui si riforniscono. Inoltre, con il supporto di WOWnature, nel 2020 è stato piantato il primo Bosco Fedrigoni a Caponago (Milano), vicino a uno degli stabilimenti produttivi. Infine, nel 2022 Fedrigoni condurrà la sua prima Valutazione di Impatto sulla Biodiversità per identificare gli impatti sulle aree naturali circostanti le sue cartiere. Su questa base, Fedrigoni implementerà azioni in grado di mitigare quelli negativi.

  

Il problema

La biodiversità è la straordinaria varietà della vita sulla Terra. La sua conservazione è fondamentale per mantenere comunità sane e ambienti naturali forti. Il sovrasfruttamento del suolo – dovuto all’espansione e l’intensificazione dell’agricoltura, l’urbanizzazione, l’estrazione mineraria, il pascolo del bestiame e altre forme di sfruttamento delle risorse naturali – è il principale responsabile della recente e massiccia perdita di biodiversità. Secondo la Intergovernmental Science-Policy Platform on Biodiversity and Ecosystem Services (IPBES) circa il 75% della superficie terrestre e il 66% della superficie oceanica sono stati significativamente alterati dall’uomo (IPBES 2019). Oggi la perdita di biodiversità e il collasso degli ecosistemi sono tra le maggiori minacce che l’umanità dovrà affrontare nel prossimo decennio. In questa sfida, le aziende possono giocare un ruolo sempre più decisivo attraverso le loro azioni e la loro leadership. Fedrigoni ha da tempo abbracciato responsabilmente questo impegno, che oggi si esprime nell’acronimo ESG. Environmental, Social e Governance, sono le tre dimensioni chiave per verificare, misurare e monitorare l’impegno di Fedrigoni per la sostenibilità.

Il progetto

Il progetto si concentrerà su 7 siti di produzione di carta in Italia, ovvero Arco, Cordenons, Fabriano, Pioraco, Scurelle, Varone e Verona. Nella prima fase del progetto, verrà applicato l’approccio ampiamente accettato della “Mitigation Hierarchy”. Questo approccio prevede una progressione logica per misurare gli impatti, fissare obiettivi basati sulla scienza, evitare o ridurre al minimo le pratiche dannose e sostenere progetti positivi per la natura. In questa fase, le visite sul campo degli esperti di Etifor identificheranno fattori e impatti specifici per ogni sito e le potenziali strategie di mitigazione. Verranno inoltre effettuate analisi della catena di approvvigionamento e due diligence per garantire un acquisto sostenibile della cellulosa. Nella seconda fase, il progetto identificherà i potenziali interventi in loco e fuori dal sito per proteggere e ripristinare la biodiversità. Verranno inoltre identificati ulteriori benefici dei servizi ecosistemici, come l’immagazzinamento/sequestro di carbonio, i servizi acquiferi, la conservazione del suolo e i mezzi di sussistenza sostenibili. Infine, solo conoscendo gli impatti specifici e le loro cause, possiamo progettare strategie di mitigazione efficaci e promuovere la conservazione della biodiversità.

Il nostro contributo

Per i 7 siti di produzione selezionati, Etifor collaborerà con Fedrigoni per misurare e analizzare gli impatti sulla biodiversità in ciascun sito della divisione Paper. Inoltre, Etifor progetterà una strategia di mitigazione efficace, trasparente e misurabile per Fedrigoni Paper, al fine di migliorare la biodiversità lungo la sua catena di fornitura. Allo stesso tempo, Etifor aiuterà l’azienda nella progettazione di una strategia di comunicazione che includa informazioni basate sui fatti, facilmente accessibili e disponibili al pubblico sugli obiettivi e sulla strategia di Fedrigoni Paper per la biodiversità.

L’evoluzione del progetto

Nelle ultime settimane, Etifor e Fedrigoni Paper hanno discusso sulla possibilità di espandere la collaborazione per includere nuovi elementi nel progetto e promuovere una strategia di mitigazione ancora più robusta. Ulteriori informazioni in arrivo, restate sintonizzati!