Photo: Urban forest in Vancouver by Cecil Konijnendijk

Per chi lavora nel mondo della sostenibilità o si occupa di temi ambientali, il termine Nature-based Solution (NBS) non è sicuramente nuovo. Tuttavia, chi non è un addetto ai lavori può essere un po’ confuso da questa definizione. Cosa sono quindi le Nature-based Solution?

La Commissione europea le ha recentemente definite come “soluzioni ispirate e sostenute dalla natura, che sono efficaci dal punto di vista dei costi, forniscono contemporaneamente benefici ambientali, sociali ed economici e aiutano a costruire la resilienza”. Inoltre, “tali soluzioni portano più natura, caratteristiche e processi naturali e più diversificati nelle città, nei paesaggi e nei paesaggi marini, attraverso interventi sistemici, adattati localmente ed efficienti dal punto di vista delle risorse”. Questa definizione può sembrare molto sofisticata o addirittura vaga, ma la realtà è che le soluzioni basate sulla natura non sono una novità e ne siamo più che circondati. In effetti, abbiamo vissuto con loro (e siamo sopravvissuti grazie a loro) da quando esistiamo come specie.

Cosa sono le Nature-based Solution?

Le Nature-based Solution (NBS), tradotto come “soluzioni basate sulla natura”, non sono altro che i modi in cui ci affidiamo alla “natura” per risolvere le nostre sfide quotidiane, come individui, organizzazioni e società. Attualmente, molti settori economici utilizzano le NBS, spesso senza nemmeno sapere di farlo. Uno degli esempi più comuni è sicuramente la creazione di foreste come pozzi di carbonio (“carbon sinks”) per mitigare gli effetti del cambiamento climatico, creare habitat per molte specie e proteggere la biodiversità.

Un altro esempio riguarda le aziende di servizi pubblici che forniscono acqua potabile e servizi di trattamento delle acque reflue, che stanno implementando sempre di più il ripristino delle zone umide come soluzioni naturali per il fitorisanamento delle acque. In questo processo, le piante trattengono i nutrienti e il carico organico delle acque reflue, migliorandone la qualità quando vengono scaricate in fiumi e corpi idrici.

Anche il settore agricolo continua ad innovarsi per sviluppare alternative ai fertilizzanti provenienti dall’estrazione di combustibili fossili, prendendo in considerazione opzioni “naturali. Un esempio è il bio-carbone, un sottoprodotto derivato dalla combustione di ossa e resti di animali inutilizzati dall’industria della carne, i quali contengono un’elevata quantità di sostanze nutritive ottime per fertilizzare le colture.

Infine, in termini di pianificazione territoriale e urbana, recenti studi hanno dimostrato come, ad esempio, il verde urbano sia stato un forte – e silenzioso – alleato nel combattere malattie contemporanee molto diffuse come la depressione e l’ansia, mostrando un altro chiaro esempio di soluzioni basate sulla natura.

Le Nature-based Solution per rispondere alle sfide sociali

Tuttavia, oggi c’è la necessità di capire meglio come includere le NBS nei diversi settori dell’economia e della società, dove sono stati utilizzati approcci infrastrutturali tradizionali (chiamati anche infrastrutture grigie), spesso a scapito delle aree “naturali”. Le NBS dovrebbero svolgere un ruolo essenziale nell’integrare e, in alcuni casi, sostituire quell’eccesso di infrastrutture grigie. Infatti, insieme alla crescita della popolazione e all’uso illimitato delle risorse, oggi anche l’eccesso di infrastrutture grige si ripercuote su di noi attraverso i cambiamenti climatici, l’aumento del rischio di disastri, la perdita di biodiversità e altre sfide sociali che stiamo affrontando.

Le NBS hanno diverse caratteristiche a loro favore, poiché la loro implementazione fornisce molteplici benefici contemporaneamente a diversi settori della società. Ad esempio, quando una strategia come il ripristino delle zone umide viene attuata per migliorare la regolazione dei flussi idrologici in un’area, questa soluzione non solo contribuisce a raggiungere questo obiettivo, ma genera o rafforza anche altri benefici, come l’aumento dello stock ittico, il miglioramento della qualità dell’acqua attraverso il fitorisanamento o la creazione di habitat con benefici estetici e per la biodiversità.

D’altra parte, l’approccio di sviluppo delle NBS si basa su processi di pianificazione partecipativa, dove vengono coinvolti attori locali provenienti da diversi settori economici. Questo processo consente di generare benefici sociali e politici, come la buona governance e l’equa distribuzione di costi e benefici tra gli attori di un territorio. Per questo è fondamentale che la sua attuazione diventi la regola, non l’eccezione. Le soluzioni basate sulla natura devono far parte del nostro nuovo business as usual.

Photo: Urban forest in Vancouver by Cecil Konijnendijk

Come promuovere e diffondere le Nature-based Solution?

Innanzitutto è necessario che i settori chiave, come lo sviluppo urbano, la fornitura di servizi pubblici e l’agricoltura, inizino a consolidare queste soluzioni nella loro quotidianità e a coinvolgere le parti interessate per cogliere il massimo valore condiviso nelle loro azioni.

Alcuni dei principali ostacoli che ancora si frappongono all’attuazione delle NBS riguardano la ricerca di meccanismi di finanziamento adeguati. La maggior parte dei benefici generati dalle NBS sono di natura “pubblica” e non è facile farli pagare agli utenti che ne beneficiano. Un altro ostacolo per l’implementazione delle NBS è che la loro natura multi-beneficio a volte si scontra con i tradizionali approcci settoriali della pubblica amministrazione, che spesso sono segmentati e divisi e creano una visione ristretta che non permette di vedere le connessioni con altri settori.

Alcuni dei percorsi per l’integrazione delle NBS riguardano la dimostrazione con linguaggi correnti (ad esempio, dati, esposizione al rischio, termini finanziari) dei benefici netti che possono portare alla società, sia nel suo complesso che in ciascun settore. Tali benefici possono manifestarsi, tra l’altro, in termini di efficienza dei costi, mitigazione dei rischi e riduzione delle emissioni di CO2.

Etifor sostiene fortemente l’uso delle NBS ed è coinvolta in diversi progetti che mirano a incorporare le NBS per affrontare alcune delle principali sfide di oggi, come la sicurezza idrica, energetica e alimentare o il ruolo del verde urbano per combattere il cambiamento climatico, migliorare il benessere e la salute e sostenere la transizione verde. Se siete professionisti, decisori o rappresentate settori critici come l’agricoltura, la produzione di energia o la gestione delle risorse idriche, Etifor può supportarvi nell’integrazione dell’approccio NBS nel vostro lavoro quotidiano. Attraverso la valutazione economica di costi e benefici, l’identificazione e il confronto di potenziali misure e la ricerca di possibili finanziamenti, Etifor può aiutare a diffondere l’adozione delle NBS a favore delle organizzazioni, dei settori economici e della nostra società.

Se siete interessati all’argomento e volete saperne di più su come stiamo contribuendo all’adozione della NBS, seguite i nostri progetti e contattateci!