Un progetto che unisce persone esperte di Nature Based Therapies da tutto il mondo.


  • Governance per la natura
  • Commissione europea
  • ItaliaAustriaBelgioBulgariaDanimarcaGran BretagnaOlandaSpagnaSveziaOnline
  • 2023
  • resonate-horizon.eu

  •  

  • Progetto guidato dallo psicologo ambientale Dr. Mat White presso il Cognitive Science Hub dell’Università di Vienna, il consorzio è composto da leader mondiali nella ricerca, pratica, politica e innovazione delle terapie basate sulla natura in Austria (Green Care Austria, Paracelsus Medizinische Privatuniversität Salzburg), Belgio (EuroHealthNet), Bulgaria (Meditcinsky Universitet-Plovdiv), Danimarca (Københavns Universitet), Italia (Università degli Studi di Padova, ETIFOR), Paesi Bassi (Natuurvoormensen Omgevingspsychologisch Onderzoek, Universiteit Twente), Spagna (ISGLOBAL, AZTI), Svezia (Nature Based Solution Institute, Uppsala Universitet) e Regno Unito (University of Exeter, finanziata da UKRI), con la supervisione di esperti leader nella ricerca e nella pratica delle terapie basate sulla natura in Australia (University of Wollongong), Canada (University of British Columbia) e Stati Uniti (Cornell University, University of California San Francisco).

Come conseguenza delle dinamiche mondiali di sviluppo, quali l’urbanizzazione, il cambiamento climatico, l’invecchiamento della popolazione, oggi si registra un aumento globale delle malattie non trasmissibili e croniche. Questi tipi di malattie sono strettamente legati all’esposizione ambientale, all’inquinamento, e agli stili di vita. Parallelamente, i cambiamenti climatici e l’urbanizzazione stanno aumentando la pressione sull’ambiente e sugli ecosistemi, che sono sempre più in pericolo ma spesso rappresentano anche la soluzione per l’adattamento e la mitigazione degli effetti della crisi climatica e una risorsa per la nostra salute. Gli ambienti naturali riescono a ridurre alcuni fattori di stress e nocivi per la nostra salute come l’inquinamento nell’aria, le alte temperature, il rumore, e la loro frequentazione incide positivamente su salute mentale e fisica. Per questo motivo si stanno sviluppando e testando le nature-based therapies (terapie basate sulla natura – NbTs) in Europa e in tutto il mondo, per promuovere stili di vita sani, fare prevenzione, trattare disturbi e disabilità, fare riabilitazione e curare in modo integrato a terapie tradizionali numerose malattie. Di conseguenza, la promozione della salute e la prevenzione delle malattie attraverso il contatto con la natura è un tema trasversale a diverse azioni dell’UE come il EU Green Deal e la Strategia Europea per la Biodiversità del 2030 che afferma la necessità di “riportare la natura nelle nostre vite”.

Il problema

Nonostante ci siano crescenti prove della loro efficacia e nonostante il chiaro invito all’azione in questa direzione dell’Unione Europea, la diffusione e l’adozione da parte del sistema sanitario delle NbTs non è ancora su vasta scala. C’è il bisogno di comprendere quali sono i meccanismi causali per i quali la natura ha benefici sulla nostra salute; cosa possiamo imparare dalle innovazioni delle buone pratiche a livello globale che potrebbero essere adattate al contesto europeo; quali settori e soggetti interessati devono essere coinvolti per garantire che le innovazioni basate sulla natura siano non solo efficace ma anche eque e sostenibili; e come si possono supportare l’accettazione, la replicabilità e i finanziamenti in questo settore?

Il progetto

RESONATE riunirà un consorzio di leader mondiali della ricerca, della pratica, delle politiche e dell’innovazione sulle NbT con stakeholders dei settori della salute, dell’ambiente, dell’economia e della società. Gli obiettivi del progetto sono: 

  1. costruire una base di prove causali più solida dei legami tra natura, salute e benessere, dimostrando le capacità di costruzione della resilienza biopsicosociale della natura; 
  2. dimostrare come gli stakeholder multisettoriali possano collaborare per implementare NbT accettabili e inclusive a livello locale; 
  3. aumentare la consapevolezza e l’accettazione di questi benefici tra il pubblico, gli stakeholder multisettoriali e i decisori politici;
  4. garantire un uso più ampio delle NbT, economicamente vantaggiose, per contribuire a costruire individui e comunità più resilienti in contesti urbani, rurali e costieri. 

Questo obiettivo sarà raggiunto attraverso una mappatura delle NbT esistenti, nove casi di studio (CS) e azioni di innovazione sociale, che coprirà 8 Paesi e contesti sia urbani che rurali e costieri. I CS raccoglieranno dati relativi a quattro settori: salute, ambiente, economia e società. I risultati includeranno l’efficacia, i meccanismi, l’equità (equità/inclusività), la sostenibilità ambientale, l’efficacia dei costi e l’accettabilità sociale. I CS selezionati svilupperanno un’azione di innovazione sociale “Nature-based Resilience Hubs” per dimostrare le migliori pratiche di collaborazione intersettoriale e il potenziale di mercato. I risultati saranno poi sintetizzati per fornire indicazioni sul potenziale di replicabilità e riassunti in un Toolkit con guide pratiche e tutorial rivolti a diversi utenti finali, per l’implementazione della NbT su ampia scala. Infine, un comitato consultivo internazionale di esperti, composto da leader mondiali delle NbT, sosterrà le attività integrate di comunicazione, divulgazione e valorizzazione per ottenere la massima diffusione ed efficacia.

Il nostro contributo

Etifor è responsabile dello sviluppo del Work Package 6 sul potenziale economico e le opportunità di finanziamento delle NbT. Questo pacchetto di lavoro ha 3 obiettivi chiave che prevedono l’indagine del:

  1. valore economico dei servizi ecosistemici benefici per la salute/il benessere derivanti dalla natura;
  2. l’efficienza di tali terapie dal punto di vista dei costi, confrontandole con le alternative tradizionali;
  3. mercato pubblico e privato e il potenziale finanziario delle NbT per i diversi settori.

Inoltre, Etifor collaborerà strettamente con gli altri partner per garantire la coerenza degli altre azioni, e in particolare supporterà l’analisi di scenario intersettoriale per capire cosa funziona nei casi di studio, la realizzazione del caso di studio italiano, la valutazione dell’accettazione sociale delle pratiche NbTs e le azioni di innovazione.

‘Building individual and community RESilience thrOugh NATurE-based therapies’ (acronimo – RESONATE) è finanziato dal programma di ricerca e innovazione Horizons Europe dell’Unione Europea con l’accordo di sovvenzione n. 101081420 e cofinanziato dalla sovvenzione del Regno Unito per la ricerca e l’innovazione n. 10063874.