Energia rinnovabile e gestione forestale innovativa per affrontare le nuove sfide della crisi climatica


  • Gestione responsabile
  • Commissione Europea
  • Italia
  • 2019 - 2021
  • www.greenchainsaw4life.eu

  • Iris srl

    Unione Montana dei Comuni del Monviso

    Comune di Barge

    Giusiano Legnami srl

    Compolab srl

    Walden srls

GreenChainSAW4LIFE è un progetto, co-finanziato dal sottoprogramma LIFE Climate Action dell’Unione Europea, finalizzato a gestire i boschi locali in modo innovativo, sostenibile e condiviso, contrastando i rischi climatici e ambientali come incendi, dissesto idrogeologico e perdita di biodiversità. Inoltre il progetto permetterà di utilizzare, attraverso l’ implementazione di un Piano locale integrato per il clima, l’energia e la bioeconomia nelle Valli Po, Bronda e Infernotto, il legname ricavato per produrre energia verde e biomateriali a beneficio dell’economia locale e della natura.

 

Il problema

Il cambiamento climatico è già in atto ed è destinato a continuare: le temperature sono in aumento, l’andamento delle precipitazioni sta variando, ghiaccio e neve si stanno sciogliendo e il livello medio del mare si sta innalzando. Una delle conseguenze di quella che ormai è una vera e propria “crisi climatica” riguarda proprio gli ecosistemi forestali sempre meno resilienti a questi cambiamenti repentini.
Le aree rurali e periferiche hanno una minore capacità di adattamento ai cambiamenti climatici e sono rilevanti in termini di impatto in quanto le aree rurali montane coprono il 35% del territorio europeo e ospitano una popolazione di 112 milioni di persone, pari al 17% dell’intera popolazione europea. Per questo il principale obiettivo del progetto GREENChainSAW4Life (nome completo GREEN energy and smart forest supply CHAIN as driverS for A mountain action plan toWards climate change) è quello di contribuire all’adattamento e alla mitigazione dei cambiamenti climatici nelle aree montane attraverso l’implementazione di un nuovo modello “partecipativo” di gestione forestale che coinvolge la conoscenza implicita ed esplicita di tutti i soggetti interessati nella pianificazione e gestione dei processi di sfruttamento delle risorse forestali locali.

La soluzione

Ecco come il progetto intende rispondere a tali problematiche:

  • partendo da un’analisi delle risorse forestali locali che tenga conto di rischi ambientali e potenzialità produttive, verranno individuati approcci selvicolturali “a prova di clima” che saranno testati su boschi a priorità di intervento tramite il coinvolgimento dei proprietari forestali. Inoltre, il legname ricavato dalle opere di miglioramento forestale verrà utilizzato per sviluppare un catalogo di biomateriali a km0 e si valuterà la resa energetica delle biomasse non destinabili a trasformazione;
  • in seguito alla mappatura dei consumi energetici sul territorio e alla stima dell’attuale impiego di energia da fonti fossili, verrà pianificata una strategia di efficientamento energetico e transizione a sistemi di generazione diffusa di energia verde e a basse emissioni. Selezionando le migliori tecnologie disponibili per il riscaldamento e la micro-cogenerazione da legna locale, verrà valutata la possibilità di realizzare una comunità energetica locale alimentata da energie rinnovabili;
  • i dati raccolti nel corso delle analisi dei boschi e del sistema energetico locale verranno utilizzati per sviluppare una piattaforma digitale di supporto alla pianificazione, di accesso libero a tutti i soggetti del territorio. I portatori di interesse potranno contribuire al processo di pianificazione attraverso l’organizzazione di eventi tematici aperti alla comunità e tramite lo sviluppo di una app per la raccolta di informazioni, opinioni e preferenze.

Il nostro contributo

Il team di Gestione Forestale di Etifor affiancherà i partner in numerose attività tecniche che elenchiamo in versione ridotta: studio e analisi delle filiere forestali locali, del mercato del legname e degli aspetti ecologici e climatici delle foreste locali, formazione e coinvolgimento degli stakeholders locali su tematiche ambientali e forestali, supporto e consulenza nello sviluppo dell’app di gestione forestale da utilizzare per i rilievi in campo.