Come può l’architettura dialogare con il paesaggio? Cosa dobbiamo tenere in considerazione quando andiamo a progettare in contesti naturali?

L’architettura nasce come segno di trasformazione dell’uomo sul paesaggio, un elemento artificiale in profonda relazione con l’ambiente naturale che lo circonda. Oggi più che mai c’è bisogno di ristabilire l’equilibrio tra architettura e paesaggio, ponendo particolare attenzione alla tutela dell’ambiente naturale. Questo non significa che l’architetto deve rinunciare a manipolare il paesaggio o a progettare in luoghi naturali, ma piuttosto pone una nuova sfida: generare architetture che sappiano cogliere l’unicità delle caratteristiche naturali del luogo per generare spazi in armonia con l’ambiente che li ospita.

Organizzato da YACacademy, il corso “Architettura per il Paesaggio” segue questa filosofia, con l’obiettivo di formare progettisti in grado di rispondere a tale sfida e alle differenti necessità di trasformazione del territorio, attraverso un dialogo continuo con la natura. Durante il corso verranno affrontate tematiche legate alle caratteristiche naturali e geomorfologiche per comprendere meglio come progettare architetture sostenibili e rispettose dell’ambiente circostante.

Tra i docenti del corso sarà presente anche Lucio Brotto di Etifor, che si illustrerà agli studenti protocolli e metodologie per la riduzione dell’impronta antropica.

DETTAGLI

Le iscrizioni chiudono il 15 luglio 2022.

Il corso si terrà dal 19 settembre 2022 al 25 novembre 2022 a Bologna.

I posti disponibili sono 35.

Scopri di più qui.

ISCRIVITI