Nell’ambito del bando “Biodiversità e Clima” di Regione Lombardia, la Fondazione Cariplo ha conferito ad Etifor un incarico per la fornitura del Servizio di assistenza tecnica per gli enti beneficiari interessati a concorrere al bando.

IL BANDO

Con la D.g.r. n. 5706 del 15 dicembre 2021, la Regione Lombardia ha approvato i criteri del nuovo bando regionale “Biodiveristà e Clima” (BioClima). I criteri sono stati sviluppati sulla base dell’esperienza maturata nell’ambito del progetto LIFE IP GESTIRE 2020 Azione C21. Con questo nuovo bando, Regione Lombardia concede finanziamenti in conto capitale a fondo perduto agli Enti gestori delle aree protette e dei siti Natura 2000 ai sensi della l.r. 86/83 e alle Amministrazioni pubbliche per la realizzazione di interventi di conservazione della biodiversità, di adattamento al cambiamento climatico e di valorizzazione dei servizi ecosistemici di foreste, aree protette e reti ecologiche lombarde, attraverso il coinvolgimento del settore privato.

Con il bando da attuare sulla base dei presenti criteri, sviluppati nell’ambito del progetto LIFE IP GESTIRE 2020 Azione C21, Regione Lombardia concede finanziamenti in conto capitale a fondo perduto agli Enti gestori delle aree protette e dei siti Natura 2000 ai sensi della l.r. 86/83 e alle Amministrazioni pubbliche per la realizzazione di interventi di conservazione della biodiversità, di adattamento al cambiamento climatico e di valorizzazione dei servizi ecosistemici di foreste, aree protette e reti ecologiche lombarde, attraverso il coinvolgimento del settore privato.

Amministrazioni pubbliche, enti gestori dei Siti Natura 2000, enti gestori di aree protette ai sensi della l.r. 86/83, ad eccezione degli enti gestori privati (WWF Oasi Società unipersonale arl per Valpredina e Vanzago e l’Azienda Faunistico-Venatoria Valbelviso Barbellino) e di ERSAF in quanto ente valutatore del Bando. Ogni soggetto beneficiario può presentare una sola domanda.

La dotazione finanziaria complessiva è pari ad euro 3.500.000,00 di fondi regionali.

Il contributo in capitale a fondo perduto verrà disposto nella misura massima del 70% delle spese ammissibili.

L’entità dell’agevolazione va da un minimo di euro 105.000.00 ad un massimo di euro 350.000,00, da utilizzare per finanziare interventi di conservazione costituiti da tre componenti:

    • Interventi principali a carattere forestale
    • Interventi integrativi di salvaguardia della biodiversità
    • Interventi per la valorizzazione dei servizi ecosistemici

I progetti dovranno prevedere un cofinanziamento minimo del 30%: almeno il 10% da fonti private attraverso attività di valorizzazione economica dei servizi ecosistemici, mentre il restante 20% potrà essere co-finanziato dall’ente beneficiario. Il contributo verrà erogato in due tranche: la prima all’atto di accettazione del contributo (57%), la seconda a saldo (43%).

Gli interventi ammissibili sono descritti nell’Allegato A – Interventi ammissibili della scheda criteri.

L’ambito territoriale degli interventi si estende a tutto il territorio della Regione Lombardia. L’area in cui verrà realizzato l’intervento dovrà essere di proprietà o in disponibilità dei soggetti beneficiari del contributo in virtù di titolo ammesso dall’ordinamento giuridico. Il soggetto beneficiario dovrà inoltre mantenere la disponibilità in forza del medesimo titolo e/o la proprietà dell’area oggetto dell’istanza per almeno 15 anni. La documentazione attestante il titolo di detenzione dell’area dovrà essere prodotta, a pena di inammissibilità della domanda, contestualmente alla presentazione della domanda stessa, insieme all’atto di impegno da parte del beneficiario di mantenere la disponibilità in forza del medesimo titolo e/o la proprietà dell’area oggetto dell’istanza per almeno 15 anni.

Al fine dell’ammissibilità all’agevolazione i lavori relativi agli interventi principali a carattere forestale e integrativi di salvaguardia delle biodiversità, relativamente alle spese in conto capitale, dovranno essere avviati entro il termine riportato sul cronoprogramma e ultimati entro il 31/12/2023. Le attività di valorizzazione dei servizi ecosistemici possono essere svolte per tutta l’annualità successiva e si dovranno concludere entro il 31/12/2024. Il mancato rispetto delle suddette scadenze determina la decadenza dalla concessione del finanziamento ai sensi dell’art. 27 della L.R. 34/78.

Le spese ammissibili sono descritte nell’Allegato B – Spese ammissibili della scheda criteri.

La procedura da adottare sarà valutativa a graduatoria e terrà conto dei requisiti minimi richiesti per l’ammissibilità e dei requisiti “di merito” descritti nell’Allegato C – Criteri di merito della scheda criteri.

Le candidature, corredate della documentazione progettuale che verrà definita nel bando, saranno presentate per mezzo del Sistema Informativo Integrato “Bandi online”. Il finanziamento sarà ammissibile in base ai seguenti criteri:

    • rispetto dei termini di presentazione dell’istanza;
    • corretta titolarità della presentazione dell’istanza;
    • completezza dei contenuti e correttezza della documentazione, che verrà definita nel bando.

L’erogazione delle risorse agli Enti beneficiari avverrà, con atto dirigenziale, secondo le seguenti modalità:

    • 67% successivamente al ricevimento dell’atto di accettazione del contributo.
    • 43% entro 60 giorni dalla presentazione completa della rendicontazione finale del progetto.

ERSAF provvederà ad effettuare controlli tecnici, amministrativi e contabili, a campione, sia durante la realizzazione delle opere sia nel periodo successivo, per verificare la corretta gestione delle risorse regionali. Le modalità di controllo saranno definite nel bando.

Visita la pagina ufficiale

Il nuovo bando BioClima mira ad essere un esempio virtuoso di co-finanziamento pubblico-privato per la valorizzazione dei servizi ecosistemici delle aree protette e forestali di Regione Lombardia. In considerazione del carattere innovativo dell’iniziativa, la Fondazione Cariplo ha conferito un incarico ad Etifor per la fornitura del servizio di assistenza tecnica per gli enti beneficiari interessati a concorrere al bando BioClima di Regione Lombardia. L’impegno rientra nell’ambito di un Accordo Quadro sottoscritto nel gennaio 2021 tra la Fondazione Cariplo e Regione Lombardia per sostenere azioni congiunte nel campo della sostenibilità ambientale.

Il Servizio di assistenza, oltre a fornire supporto informativo sull’opportunità e sulle caratteristiche del bando, avrà lo scopo specifico di supportare i potenziali beneficiari nella:

  1. progettazione degli interventi legati alla “misurazione, verifica indipendente e valorizzazione dei servizi ecosistemici” (Punto 3 dell’Allegato A – Interventi ammissibili);
  2. attività di reperimento del co-finanziamento e sponsorizzazioni successive.

Progettazione degli interventi legati alla “misurazione, verifica indipendente e valorizzazione dei servizi ecosistemici:

Le proposte progettuali candidate dovranno prevedere, misurare e certificare l’impatto atteso sui servizi ecosistemici. Il Servizio di assistenza tecnica fornirà ai beneficiari che lo richiederanno:

  1. Supporto tecnico per la descrizione delle attività da condurre, nel caso in cui si ottenga il finanziamento, per ottenere la verifica indipendente di parte terza dei servizi ecosistemici, utilizzando lo standard del Forest Stewardship Council® (FSC®);
  2. Supporto tecnico per l’elaborazione di una stima preliminare dell’impatto positivo sui servizi ecosistemici attesi generati dal progetto utilizzando procedure di calcolo e/o verifica riconosciute a livello internazionale. Faremo riferimento alla certificazione FSC® e alla Procedura sui Servizi Ecosistemici (FSC-PRO-30-006 V1-0);
  3. Supporto nella definizione di una strategia di valorizzazione economica dei servizi ecosistemici da allegare alla proposta progettuale;
  4. Supporto nell’identificazione di sponsorizzazioni potenziali o confermate da allegare alla proposta progettuale.

Il servizio sarà indirizzato all’ente beneficiario e/o al tecnico progettista selezionato dal beneficiario stesso.

I punti a, b, c, d si erogheranno in particolar modo nella fase di candidatura del progetto al bando BioClima, ai soli enti che ne faranno richiesta.

Le attività c e d, successivamente alla fase di candidatura, saranno indirizzate ai soli enti che hanno ottenuto il finanziamento da parte di Regione Lombardia, fino a termine dell’incarico, previsto per dicembre 2024.

Il progetto tecnico definitivo degli interventi al punto 1 e 2 dell’Allegato A, il progetto esecutivo e la direzione dei lavori saranno considerati costi ammissibili del bando e, pertanto, non rientrano nelle attività di sviluppo in capo al Servizio di assistenza tecnica. Anche i costi di audit e consulenza per la preparazione alla certificazione FSC non sono inclusi nel servizio di assistenza tecnica ma saranno costi ammissibili nelle domande di finanziamento presentate al bando.

Attività di reperimento del co-finanziamento e sponsorizzazioni successive:

Oltre all’impatto atteso sui servizi ecosistemici, le proposte progettuali candidate dovranno assicurare un co-finanziamento minimo per almeno il 30% del costo di progetto, di cui almeno il 10% da fonti private attraverso attività di valorizzazione economica dei servizi ecosistemici, mentre il restante 20% potrà essere co-finanziato dall’ente beneficiario.

Il compito principale del Servizio di assistenza tecnica sarà quello supportare gli enti beneficiari nell’individuare soggetti terzi (pubblici e privati) disposti a co-finanziare i progetti valorizzando gli impatti positivi sui servizi ecosistemici generati, secondo le linee guida del bando. Per la promozione dei progetti si potrà utilizzare la piattaforma WOWnature®, gestita da Etifor stessa.

Durante la fase di pre-pubblicazione del Bando è possibile segnalare fin d’ora l’interesse a partecipare e a ricevere supporto dall’assistenza tecnica, compilando il form dedicato. Saremo noi a contattarvi in seguito alla segnalazione.

Successivamente alla pubblicazione del Bando, gli Enti beneficiari interessati a ricevere gratuitamente il servizio di assistenza tecnica sono tenuti ad inviare la “Dichiarazione di impegno per l’accesso al Servizio di Assistenza Tecnica” e il relativo allegato tecnico e restituirla firmata entro 20 giorni dalla pubblicazione del Bando BioClima, al seguente indirizzo di posta elettronica: alex.pra@etifor.com.

L’assistenza tecnica potrà supportare un massimo di 10-20 candidature, e di reperire nelle annualità 2022-2024 fino ad un massimo di 1,5 milioni di euro per il co-finanziamento privato. Si riserva dunque la possibilità di supportare gli Enti che più rispondono ai criteri descritti nell’Allegato C.

Entro 5 giorni lavorativi l’Ente riceverà una risposta in merito alla richiesta di assistenza.

Febbraio 2022: pubblicazione bando

CONTATTACI

ALEX PRA
ALEX PRA