Innovazione sociale nelle aree rurali marginali

SIMRA, potenziare i sistemi innovativi e i meccanismi di good governance per far sviluppare il territorio


  • Sviluppo locale
  • Università di Padova, Commissione Europea
  • UE Italia
  • 2016-2020
  • www.simra-h2020.eu
  •         

SIMRA (Social Innovation in Marginalised Rural Areas)

Il progetto
Lo scopo principale di SIMRA consiste nel colmare il divario di conoscenze relative all’innovazione sociale (SI = Social Innovation) nelle aree rurali marginali (MRA = Marginalised Rural Areas) attraverso il potenziamento dei sistemi innovativi e dei meccanismi di good governance applicati allo sviluppo rurale, agricolo e forestale.

Oltre all’analisi e la valutazione dei casi di innovazione sociale già esistenti, il partenariato di SIMRA prevede di applicare i risultati ottenuti da tale ricerca attraverso sei azioni di innovazione sociale (Innovative Actions) sviluppate in diversi territori europei assieme agli stakeholder locali.

L’azione che sarà sviluppata in Italia è stata proposta e progettata dal Gruppo di Azione Locale (GAL) Dolomiti e Prealpi insieme all’Università di Padova e ad Etifor al fine di supportare l’imprenditorialità giovanile nel territorio della Valbelluna (Provincia di Belluno) attraverso tecniche di coaching innovative.

 

Il problema
La diminuzione delle opportunità lavorative per i giovani ha infatti risvolti particolarmente drammatici in territori montani dove una delle prime risposte consiste nell’abbandono del territorio. Questo fenomeno da parte della popolazione giovanile porta a un crescente impoverimento del tessuto culturale, sociale ed economico.

 

La soluzione
Tale sfida richiede politiche e strumenti di policy diversi e integrati, fra i quali rietra il supporto a giovani con idee imprenditoriali innovative nei settori culturali, sociali ed ambientali, e il miglioramento delle condizioni per la nascita e lo sviluppo delle nuove imprese. Attività quali l’agricoltura sostenibile (es. biologico, filiera corta, etc), il turismo di comunità e l’inclusione sociale offrono lo spunto per avviare percorsi territoriali e multi-settoriali basati su una maggiore attenzione per il fattore umano e relazionale.

 

Il nostro contributo
Etifor supporta il GAL Prealpi e Dolomiti e l’Università di Padova durante tutta la fase di sviluppo dell’azione di innovazione sociale in Valbelluna. Questa mira a creare network locali ed extra-locali per l’elaborazione di nuove idee, testare tecniche di coaching innovative per sviluppare la capacità imprenditoriale dei giovani (attraverso un hackaton rurale) e supportare la formazione di una nuova startup.

 

Social Innovation in Marginalised Rural Areas