ECOPAY Connect 2020 Firmato il primo contratto PES nel settore della pioppicoltura e della certificazione responsabile

Home|Aggiornamento progetto, Archivio, Gestione responsabile, Investimenti sostenibili|ECOPAY Connect 2020 Firmato il primo contratto PES nel settore della pioppicoltura e della certificazione responsabile

Durante questi primi mesi del 2018 è stato raggiunto un grande traguardo: il primo contratto dedicato al Pagamento per i Servizi Ecosistemici (PES) nel settore della pioppicoltura sostenibile è stato firmato. L’accordo è il risultato di un percorso inziato da Etifor e dal Parco Oglio Sud durante il progetto ECOPAY-Connect Oglio Sud e portato avanti nell’ambito dell’iniziativa ECOPAY Connect 2020.

Dopo un percorso partecipativo, il 20 aprile scorso l’Azienda Agricola Rosa Anna e Rosa Luigia e il Parco Oglio Sud hanno siglato, durante un workshop dedicato alla certificazione FSC per il settore della pioppicoltura, l’accordo per la gestione di alcune aree nel Parco Regionale. L’incontro rientra nelle attività del progetto ECOPAY Connect 2020, realizzato da FSC® Italia, in collaborazione con Etifor, il Parco Oglio Sud e altri partner, grazie al finanziamento del bando “Capitale Naturale 2017” della Fondazione Cariplo.

Nell’accordo l’azienda agricola Rosa Anna e Rosa Luigia, certificata secondo gli standard FSC dal 2006, si impegna a gestire e valorizzare Aree Rappresentative di ecosistemi naturali pari al 10% della superficie certificata, al fine di salvaguardarne e preservarne la naturalità in un ambiente fortemente antropizzato. È in questo contesto che si colloca la convenzione quinquennale fra il Parco e l’azienda agricola, in cui quest’ultima dovrà svolgere specifici interventi per la conservazione di aree naturali di proprietà del Parco Regionale. Il vantaggio è duplice: da una parte, il Parco vedrà minimizzati i costi di gestione dell’area protetta, mantenendone intatta la conservazione; dall’altra, l’azienda potrà soddisfare i requisiti dello Standard coerentemente con le caratteristiche della superficie in gestione.

La sfida è ora quella di promuovere questo modello virtuoso presso altre aziende locali, al fine di moltiplicare le aree del Parco Oglio Sud gestite in maniera sostenibile.

Scopri di più sul progetto ECOPAY Connect 2020 cliccando qui.